de
en
fr
it

Casa solare a Münster

Il sistema di ventilazione residenziale di Pluggit rappresenta uno dei componenti importanti del primo complesso residenziale per la protezione del clima a Münster

Un terzo del fabbisogno energetico totale in Germania è generato dal settore dell’edilizia. È per questo che il Land Renania Settentrionale-Vestfalia vuole ridurre ulteriormente le emissioni di CO2 nei cosiddetti complessi residenziali per la protezione del clima.Nel 2012 è stato realizzato il primo complesso residenziale di questo tipo a Münster. Visto come è stato realizzato strutturalmente, può essere considerato anche la più grande casa solare in Europa. Uno dei componenti principali è rappresentato dal sistema di ventilazione residenziale di Pluggit.

Su un terreno di circa 4000 m2, suddivise in 5 blocchi sono state realizzate 35 abitazioni di proprietà che vanno dai 50 ai 140 m2.

La particolarità sta nel fatto che non si tratta solo del primo complesso residenziale per la protezione del clima rientrante nel Programma “100 complessi residenziali per la protezione del clima nella Renania settentrionale-Vestfalia” elaborato dall’Agenzia regionale per l’energia, bensì anche dell’edificio residenziale più grande in Europa che soddisfa il suo fabbisogno energetico quasi totalmente attraverso il sole.

Al massimo 9 kg/mq/anno di emissioni di CO2

Jörg Petzold, dello studio di architettura ajp architekten di Münster che ha seguito i lavori, spiega: “Affinché dal progetto di un “edificio rigenerativo” si arrivi a realizzare effettivamente un complesso residenziale per la protezione del clima, sono necessari diversi elementi.” I seguenti requisiti sono indispensabili: struttura edile secondo lo standard della Passivhaus o della casa da 3 litri, certificazione della tenuta all’aria dell’edificio mediante il blower door test, orientamento dell’edificio verso sud fino a un determinato grado, costruzione di almeno 30 appartamenti o 20 case e buoni collegamenti con i mezzi di trasporto. “Le emissioni di CO2 devono essere al massimo di 9 chilogrammi per m2 e all’anno”, aggiunge Petzold.

Cinque elementi per una casa a energia quasi zero

Il complesso residenziale “casa solare” di Münster raggiunge quasi lo standard di una casa a energia zero. A tal fine sono fondamentali alcuni elementi: un edificio con elevato isolamento termico, finestre con tripli vetri, assenza di ponti termici e impiego di energia rigenerativa e di un sistema di ventilazione residenziale. Per soddisfare quest’ultimo requisito è stato installato un sistema di Pluggit, leader tecnologico di mercato nel settore della ventilazione residenziale.

Aria nuova e dispersioni di calore minime grazie alla ventilazione residenziale

I sistemi di ventilazione residenziale garantiscono il ricambio d’aria minimo all’interno degli edifici fissato nella norma DIN 1946-6. Previa analisi e dovuti calcoli, la portata di aria nuova necessaria viene immessa nelle singole stanze e l’aria viziata viene contemporaneamente evacuata. In questo modo non è più necessario ventilare manualmente aprendo le finestre. Inoltre, grazie al sistema di recupero termico integrato, l’aria di mandata viene scaldata dall’aria viziata estratta che è più calda. Riducendo le dispersioni di calore incontrollate, tale sistema permette di diminuire di più del 60% le dispersioni di calore dovute alla ventilazione. Ciò garantisce un enorme potenziale in termini di risparmio energetico.

Si aggiunga anche che l’umidità viene evacuata all’esterno in modo sicuro impedendo così la comparsa di muffa. Il sistema può essere integrato con una serie di elementi tecnici raffinati: dei filtri speciali che depurano l’aria dai pollini e dalle particelle di polvere facendo così respirare di nuovo anche gli allergici. Addirittura la polvere sottile può essere catturata grazie a un filtro supplementare caricato elettrostaticamente. I sistemi Pluggit sono adatti a qualsiasi tipo di abitazione, agli edifici nuovi e a quelli già esistenti.

I sistemi Pluggit montati già in molte abitazioni

L’architetto Petzold ha già dotato della tecnologia Pluggit diverse abitazioni e quindi sa che: “Coloro che ci abitano sono molto soddisfatti della qualità dell’aria ed apprezzano i vantaggi derivanti da tali sistemi, come ad esempio le minime dispersioni di calore rispetto a una ventilazione tradizionale mediante apertura delle finestre.”

Anteprima di stampa

0 documento/i da stampare

renovation Edifici già esistenti
new-building Edifici nuovi